La magia del rito:una molteplicità di singoli individui rapiti in un’estasi collettiva. Annullando smanie di protagonismo vanno oltre se stessi per diventare parte viva della cerimonia. La rappresentazione che essi creano è un organismo vivo, unico ma fatto di tante parti, un mistico insieme di anime che si moltiplicano; è al contempo annullamento, catarsi e rinascita.
Grazie a Monica Marena.

Annunci